Loading... (0%)
Chiama subito al Numero Verde 800 593227 - Seguici su:

Endodonzia

E’ la cura canalare o devitalizzazione. È la tecnica dell’asportazione del nervo e vasi del dente ( polpa )con alesatura del canale e sua chiusura ermetica, utilizzando coni di guttaperca (gomma naturale) che vengono inseriti nel canale del dente e condensati con il calore

EndodonziaE’ la cura canalare o devitalizzazione. È la tecnica dell’asportazione del nervo  e vasi del dente ( polpa )con alesatura del canale e sua chiusura ermetica, utilizzando coni di guttaperca (gomma naturale) che vengono inseriti nel canale del dente e condensati con il calore.

La terapia endodontica di un dente vitale viene di solito  esguita per pulpiti, ascessi apicali,carie penetranti , fratture con esposizione della polpa del dente ecc.

La terapia endodontica si esegue anche in caso di  dente  non vitale (necrotico) o che abbia delle lesioni apicali ( granulomi) Endodonzia

Lesioni endodontiche ampie o di difficile soluzione attraverso la cura  canalare tradizionale  ( ortograda) vengono trattate chirurgicamente con un ‘intervento di chirurgia endodontica ( apicectomia e retrograda).

Il dente correttamente devitalizzato è un dente clinicamente sano e , se ricostruito e mantenuto in modo corretto , ha una durata paragonabile ai denti che non lo sono. Se il dente devitalizzato , dopo anni , diventa di un colore più scuro è possibile eseguire uno sbiancamento  professionale in modo tale da farlo ritornare al colore iniziale.

 

 

 

Endodonzia

 

La diagnosi di problemi endodontici si ottiene attraverso i seguenti esami :

  1. radiografia
  2. test di vitalità pulpare sia con stimolo termico o elettronico (pulp test)
  3. test della percussione
  4. test della palpazione
  5. anamnesi ( storia clinica)

 

  • iperemia pulpare
  • pulpite
  • necrosi della polpa
  • granuloma apicale
  • cisti radicolare
  • ascesso apicale

 

EndodonziaNella struttura del dott. Amato  le terapie endodontiche vengono eseguite secondo i più moderni protocolli internazionali , secondo le linee guida della ” società italiana di Endodonzia” e vengono eseguite delle rivalutazioni periodiche radiografiche per la prevenzione della recidive. Le terapie sono eseguite da  un odontoiatra con competenza specifica , sotto ” diga di gomma ” senza dolore per l’uso di anestesia locale , con strumentazione  “Nichel – Titanio rotanti e manuali  “ , con rilevatore apicale elettronico ed eventualmente con  l ‘uso di LASER a diodi . La tecnica più usata  per la terapia è quella di “Schilder modificata”.