Loading... (0%)
Chiama subito al Numero Verde 800 593227 - Seguici su:
info

Informazioni

Orari, come prendere il primo appuntamento, iter del paziente e sicurezza
We speak english  –  Hablamos español

orari di aperturaORARI
Lo studio è aperto tutti i giorni esclusi il sabato e la domenica. Gli orari di apertura, nell’ottica di una congrua flessibilità della struttura, possono essere modificati in rapporto al carico di lavoro. Sarà premura della direzione comunicare tempestivamente le eventuali variazioni.

COME PRENDERE UN PRIMO APPUNTAMENTO

Per richiedere una prima visita o una semplice consulenza è sufficiente contattare telefonicamente lo studio in orario di apertura o mandare una e-mail: una signorina addetta alla reception provvederà ad indicare il giorno e l’ora. L ‘incontro verrà concordato nel più breve tempo possibile. Il dott. Amato e il suo team sarà lieto di dare risposte ed informazioni esaurienti e professionali .

ITER DEL PAZIENTE

Una volta assegnato il primo appuntamento si esegue una prima visita della durata di 15 – minuti , durante la quale verrà eseguito un esame preliminare della bocca.

  • Verrà fatta la presentazione della struttura anche con la “ carta dei servizi” per permettere di fare conoscenza con tutti noi e di avere delle informazioni generali.
  • Se necessario, saranno prescritti , degli esami radiologici ed eventualmente una seduta di igiene orale professionale al fine di poter fare una diagnosi corretta e di impostare un piano di prevenzione e trattamento adeguato. In caso di necessità verranno predisposte terapie d’urgenza.
  • In un secondo incontro “seconda visita”, dopo uno studio del caso, degli esami radiologici, modelli ed immagini, sarà possibile approfondire la visita attraverso un dialogo costruttivo al fine di dare al paziente tutte le informazioni che gli consentono di poter liberamente discutere con il dott. Amato un piano di cura.

SICUREZZA

Al fine di garantire la sicurezza dei nostri pazienti, nella struttura è attivo un sistema di videosorveglianza esterno ed interno. Il sistema è in armonia con la legge della privacy.
E’ attivo anche un sistema antintrusione collegato con le forze dell’ordine.

La struttura dispone di un sistema di prevenzione incendi e di uscite di sicurezza adeguate.

Il dott. Aldo Amato in persona è il referente clinico del trattamento principale di tutti i pazienti anche se la struttura si avvale di molti collaboratori. Ogni paziente verrà assistito da un addetto dello staff che lo condurrà per tutto il suo percorso terapeutico

info

Opposizione all’utilizzo delle spese sanitarie

Anche quest’anno, il 730 precompilato conterrà i dati su spese sanitarie e relativi rimborsi.

Ogni cittadino che abbia compiuto 16 anni di età (in caso contrario, il tutore o rappresentante legale) può comunque decidere di non rendere disponibili all’Agenzia delle Entrate questi dati (o alcuni di essi) e di non farli inserire nella precompilata. Di conseguenza, nel caso in cui si fosse fiscalmente a carico di un familiare, quest’ultimo non visualizzerà le informazioni su spese sanitarie e rimborsi per cui sia fatta “opposizione all’utilizzo”.

Opposizione dichiarata verbalmente
Il cittadino può dichiarare la sua opposizione all’utilizzo del dato della spesa sanitaria, comunicandolo direttamente al medico o alla struttura sanitaria che deve trascrivere una apposita dicitura di opposizione sulla fattura o ricevuta. Tale procedura, non si applica alle spese mediche sostenute nel 2016.

Come fare opposizione

Per le spese e i relativi rimborsi del 2016, l’opposizione può essere effettuata seguendo 2 modalità:

  • dal 10 febbraio al 9 marzo 2017, accedendo all’area autenticata del sito web dedicato del Sistema Tessera Sanitaria, tramite tessera sanitaria TS-CNS oppure utilizzando le credenziali Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle Entrate. Con questa modalità, è possibile consultare l’elenco delle spese sanitarie e selezionare le singole voci per le quali esprimere la propria opposizione all’invio dei relativi dati all’Agenzia delle Entrate per l’elaborazione della dichiarazione precompilata
  • fino al 31 gennaio 2017, comunicando direttamente all’Agenzia delle Entrate tipologia (o tipologie) di spesa da escludere, dati anagrafici (nome e cognome, luogo e data di nascita), codice fiscale, numero della tessera sanitaria e relativa data di scadenza

Per comunicare l’opposizione all’utilizzo delle spese sanitarie all’Agenzia delle Entrate (opzione 2), è a disposizione l’ apposito modello.

La comunicazione può essere effettuata:

  • inviando una e-mail alla casella di posta elettronica dedicata opposizioneutilizzospesesanitarie@agenziaentrate.it
  • telefonando a un centro di assistenza multicanale (848.800.444 da fisso, 0696668907 da cellulare, +39 0696668933 dall’estero)
  • consegnando a un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia il modello di richiesta di opposizione.

In tutti i casi in cui si utilizza il modello è necessario allegare anche la copia del documento di identità.

Se si utilizza la e-mail o il telefono, è possibile comunicare l’opposizione all’utilizzo dei dati sanitari anche in forma libera (cioè, non utilizzando il modello), indicando le medesime informazioni richieste dal modello, il tipo di documento di identità, numero e scadenza.

Nel caso di scontrino parlante, l’opposizione può essere effettuata anche non comunicando il codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria.

E’ comunque possibile inserire le spese per le quali è stata esercitata l’opposizione nella successiva fase di modifica o integrazione della dichiarazione precompilata, purché sussistano i requisiti per la detraibilità delle spese sanitarie previsti dalla legge.